CANADA: Una fionda che denuncia il divieto dei sapori per la Giornata mondiale dello svapo

CANADA: Una fionda che denuncia il divieto dei sapori per la Giornata mondiale dello svapo

Per chi non lo sapesse, ieri, domenica 30 maggio 2021, è stato il Giornata mondiale dello svapo che compete chiaramente con la Giornata mondiale senza tabacco. In un comunicato stampa proposto per l'occasione, il Coalizione per i diritti di svapo del Quebec (CDVQ) ha voluto ribadire la grande importanza di mantenere i sapori nello svapo.


Logo CDVQ (CNW Group / Coalition of the rights of vapers of Quebec)

 »ABOLIRE I SAPORI DELLO VAPING SAREBBE UN GRAVE ERRORE! " 


MONTREAL, 30 maggio 2021 / CNW Telbec / - In questa Giornata mondiale dello svapo, la Coalition des droits de vapoteurs du Québec (CDVQ) vuole ribadire la grande importanza di mantenere i sapori nello svapo e chiede al governo del Quebec di abbandonare la sua bozza di regolamento per abolirli. Il CDVQ ha voluto reagire anche al comunicato stampa pubblicato il 28 maggio dalla Quebec Coalition for Tobacco Control, che ancora una volta dimostra il dogmatismo, non si basa in alcun modo sulla scienza e veicola false informazioni sullo svapo e sui suoi benefici.

Nel suo comunicato stampa, la signora Flory Doucas, co-direttrice e portavoce della Quebec Coalition for Tobacco Control afferma che " Numerosi studi dimostrano anche che i giovani che svapano hanno una probabilità tre volte maggiore di diventare un fumatore. ". Tuttavia, la realtà è molto diversa. Un serio studio pubblicato dal BMJ Journals2, rivela che “meno dell'1% degli adolescenti americani che hanno svapato per primi sono diventati fumatori affermati. ".

Per quanto riguarda il numero di vapers tra i giovani, il CDVQ, anche se sostiene pienamente il fatto che i giovani non dovrebbero svapare, critica severamente la manipolazione delle informazioni e le figure di organizzazioni come quella della Coalizione della signora Doucas. Nel suo comunicato stampa, afferma che " in Quebec, tre volte più giovani svapano rispetto agli adulti ". La realtà è che ci sono quasi 250 vapers adulti in Quebec, più di 000 volte il numero di vapers minorenni, la maggior parte dei quali sono utenti occasionali.

Per il CDVQ, questo tipo di informazioni danneggia il dibattito ed è dettato solo dal dogmatismo. " Ci rammarichiamo che organizzazioni come quelle della signora Doucas, per pura ideologia, manipolino le informazioni e rifiutare di prendere in considerazione i numerosi studi scientifici che dimostrano i vantaggi dello svapo nel controllo del tabacco. Lo svapo è un modo riconosciuto ed efficace per smettere di fumare e lo svapo è in linea con il principio della riduzione del danno "ha commentato Sig.ra Christina Xydous, portavoce del CDVQ.

L'abolizione dei sapori ha aumentato il fumo tra i giovani di San Francisco Nello stesso comunicato stampa, David Raynaud della Canadian Cancer Society chiede al governo di seguire l'esempio della Nuova Scozia e di altri stati americani che hanno vietato i sapori nello svapo. Tuttavia, dall'abolizione dei sapori in Nuova Scozia, il numero di fumatori è aumentato in modo significativo.

A San Francisco, che ha abolito anche i sapori nello svapo, la rinomata rivista medica JAMA Pediatrics, la scorsa settimana ha svelato i risultati di uno studio sul divieto di vendita di prodotti a base di tabacco aromatizzato e sul fumo degli studenti delle scuole superiori di età inferiore ai 18 anni. I risultati sono preoccupanti: " Come altri stati negli Stati Uniti e in molti comuni, lo stato della California ha posto restrizioni alla vendita di questi prodotti. Sembra che questo approccio abbia comportato un aumento del fumo tra i minori privati ​​di prodotti di svapo aromatizzati?In effetti, il fumo tra gli under 18 è più che raddoppiato! Qualcosa di cui preoccuparsi e far pensare a organizzazioni come quelle del signor Raynaud e della signora Doucas.

In conclusione, il CDVQ ribadisce la sua richiesta al governo del Quebec di non abolire i sapori nello svapo e di attenersi alla scienza e ai fatti. " Abolire i sapori nello svapo sarebbe un grave errore e potrebbe riportare decine di migliaia di Quebec al fumo. Alla vigilia della Giornata mondiale senza tabacco, chiediamo al governo di Legault di riconsiderare il suo progetto normativo e di registrare lo svapo come una soluzione efficace e riconosciuta per smettere di fumare. E come afferma così bene l'Accademia nazionale di medicina in Francia, dal punto di vista del controllo del tabacco, non dobbiamo essere confusi con il nemico! »Ha concluso la signora Xydous.

 

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).