Top banner
STATI UNITI: $ 10 milioni per la prima campagna pubblicitaria televisiva per la sigaretta elettronica Juul!

STATI UNITI: $ 10 milioni per la prima campagna pubblicitaria televisiva per la sigaretta elettronica Juul!

Il gigante americano della sigaretta elettronica non smette mai di parlare! Appena due mesi dopo aver accettato di non vendere le sue cartucce fruttate in negozio, Juul prevede di lanciare la sua prima campagna pubblicitaria televisiva con un budget di 10 milioni. 


UNA PRIMA CAMPAGNA CHE METTERÀ IN SCENA EX FUMATORI! 


Appena due mesi dopo aver accettato di interrompere la vendita di ricariche aromatizzate alla frutta nei negozi, il gigante americano delle sigarette elettroniche Juul prevede di lanciare la sua prima campagna pubblicitaria televisiva. Gli annunci che andranno in onda quest'estate conterranno testimonianze di adulti che hanno usato la famigerata sigaretta elettronica per aiutarli a smettere di fumare, riferisce Business Insider.

Secondo quanto riferito, questi spot televisivi costano a Juul $ 10 milioni e andranno in onda sui canali nazionali via cavo dopo le 22:35. I dirigenti affermano che gli annunci sono rivolti agli adulti di età pari o superiore a 37 anni e includono testimonianze di fumatori di età compresa tra 54 e XNUMX anni.

Se questa decisione è particolarmente interessante, si discute anche perché i produttori di tabacco sono per le loro quote limitate nella distribuzione di pubblicità in televisione o sulla stampa. Queste stesse normative non sono ancora state applicate ai produttori di sigarette elettroniche, il che apre alcune possibilità per Juul.

In ottobre, Juul è stato in grado di raggiungere e superare livello di valutazione di 10 miliardi di dollari appena sette mesi dopo il suo primo aumento di capitale di rischio, il più veloce mai realizzato da un'azienda. Secondo Neilsen, Juul detiene attualmente il 75% del mercato delle sigarette elettroniche.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).