Top banner
E-SIGARETTA: azioni in nome della libertà di espressione sullo svapo.

E-SIGARETTA: azioni in nome della libertà di espressione sullo svapo.

In un comunicato stampa pubblicato oggi, 5 associazioni (Sovape, Fédération Addiction, Sos Addiction, Respadd, Tabac & Liberté) annunciano di aver intensificato le loro azioni per preservare la libertà di espressione sui prodotti di svapo.

Le cinque associazioni che, in nome del diritto fondamentale alla libertà di espressione, hanno fatto ricorso al Consiglio di Stato per annullare il divieto di "propaganda o pubblicità, diretta o indiretta, a favore di prodotti vaping" , continua la sua azione. Hanno presentato questo lunedì 3 ottobre, una sospensione provvisoria in modo che il giudice decida in caso di emergenza: entro un mese massimo.

Vape-uso-the-board stato vapotage-2-1080x675La trasposizione nel diritto francese delle misure della direttiva europea sul tabacco concernente lo svapo minaccia la libertà di espressione dei cittadini e le associazioni di riduzione del danno. Il Consiglio di Stato è chiamato a giudicare urgentemente prima della ratifica di queste misure da parte del parlamento.

Con la minaccia di una multa di 100 000 €, le disposizioni comportano un rischio insano per le associazioni che desiderano agire nel campo della prevenzione sanitaria e fornire informazioni obiettive su un'alternativa al flagello delle sigarette. Ogni cittadino, anche un medico, è anche minacciato se vuole condividere la sua esperienza e discutere dei modi per evitare i rischi, il che limita la capacità di stare al passo con prodotti migliori e più sicuri. .

Per rappresentarli le associazioni si sono rivolte allo studio SPINOSI & SUREAU, SCP degli avvocati del Consiglio di Stato e della Corte di Cassazione. In sostanza, mentre nessuno dei dati acquisiti dalla scienza consente di ritenere che l'uso di un vaporizzatore personale rappresenti un rischio comprovato per la salute dell'utilizzatore o di altri, misure proibitive generali come quelle previste dalla legge Evin sono ingiustificabili e inaccettabili. Lo stesso Consiglio di Stato ha già emesso un parere: “Non vi sono infatti, in questa fase, elementi sufficientemente convincenti e seri circa la pericolosità dell'uso delle sigarette elettroniche, in particolare per altri. limitarne l'utilizzo allo stesso modo della sigaretta tradizionale. "(CE, Sezione Sociale, Parere, 17 ottobre 2013, n ° 387.797).

In realtà, il governo francese ha trasposto illegalmente la direttiva UE andando ben oltre ciò che richiede. La parola "propaganda", in particolare, è troppo vaga per consentire a cittadini, medici e associazioni di interpretare i loro diritti e quindi di misurare i rischi di esporsi a una denuncia.

Ma il dossier è estremamente complesso dal punto di vista legale in quanto la sospensione di cui sopra deve intervenire urgentemente prima della ratifica della legge, quali avvocati hanno dimostrato dal brief archiviato lunedì 3 di ottobre 2016 per la sospensione di cui :

1 - Violazione sproporzionata del diritto fondamentale alla libertà di espressione
2 - Il rischio per le associazioni di organizzare o partecipare ad eventi pubblici
3 - L'interrogativo sull'esistenza stessa di un'associazione, finanziamento e assemblaggio di progetti

Cosa vogliono le associazioni: regolamentazione intelligente, ragionevole e concertata

Nonostante le numerose richieste rivolte ai servizi dello Stato, le associazioni non hanno mai avuto la possibilità di partecipare all'attuazione di un regolamento equilibrato sull'articolo "Pubblicità e propaganda". Sotto la pressione del calendario legislativo, questa sospensione è l'unica soluzione per ripulire e aprire un dibattito salutare per la salute pubblica con tutte le parti interessate: medici e scienziati, esperti, professionisti indipendenti del settore, autorità e organizzazioni anti-corruzione. tabacco.

- Jacques LE HOUEZEC - Presidente di SOVAPE - www.sovape.fr
- Jean-Pierre COUTERON - Presidente della FEDERATION ADDICTION - www.federationaddiction.fr
- William LOWENSTEIN - Presidente di SOS ADDICTIONS - www.sos-addictions.org
- Anne BORGNE - Presidente di RESPADD - www.respadd.org
- Pierre ROUZAUD - Presidente di Tabac & Liberté - www.tabac-liberte.com


> Scarica in .pdf : Sospensione richiamata di 3 October 2016

> Scarica in .pdf : Comunicato stampa delle associazioni 5 ottobre 2016


 

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Co-fondatore di Vapoteurs.net in 2014, da allora sono editore e fotografo ufficiale. Sono appassionato di Vape ma anche di fumetti e videogiochi.