Il Senato degli Stati Uniti approva le sigarette elettroniche per gli adolescenti

Il Senato degli Stati Uniti approva le sigarette elettroniche per gli adolescenti

Il Senato americano critica la gestione delle sigarette elettroniche illegali da parte delle autorità

Mercoledì, in una sessione, i senatori hanno criticato aspramente i funzionari della sanità e della giustizia per la loro incapacità di arginare l’aumento delle sigarette elettroniche illegali negli Stati Uniti, un mercato multimiliardario che prospera a causa dell’applicazione incoerente delle leggi.

I membri della commissione Giustizia del Senato, sia democratici che repubblicani, hanno espresso frustrazione nei confronti dei funzionari della Food and Drug Administration (FDA) e del Dipartimento di Giustizia (DOJ) per gli sforzi volti a tenere a freno l'industria dello svapo, che ora comprende migliaia di prodotti aromatizzati non autorizzati. sigarette elettroniche dalla Cina.

Questi prodotti, inclusi marchi come Elf Bar, sono diventati la scelta preferita degli adolescenti americani che svapano.

"Semplicemente non capisco come la FDA e il DOJ abbiano consentito che migliaia di prodotti rimanessero sugli scaffali quando i loro produttori non hanno ricevuto l'autorizzazione o, in alcuni casi, non hanno nemmeno presentato richiesta", ha affermato il presidente della commissione Dick Durbin.

Il senatore dell'Illinois ha mostrato una foto di uno scaffale pieno di sigarette elettroniche dai colori vivaci, inclusi gusti come il frutto del drago e la gomma da masticare all'anguria, scattata da un membro dello staff del Senato in un negozio al dettaglio vicino al campus della FDA nel Maryland.

"Questi prodotti illegali, chiaramente destinati ai bambini nel loro gusto, vengono venduti all'ombra dell'edificio della FDA", ha detto Durbin. " Come è possibile ? »

Brian King, il capo della FDA nel settore del tabacco, ha affermato che l'agenzia è rallentata da un arretrato di domande presentate dalle aziende di svapo in cerca di approvazione negli Stati Uniti, che le autorità di regolamentazione sono legalmente tenute a rivedere.

"L'enorme volume di questo panorama di prodotti richiede che ci prendiamo il tempo per condurre revisioni scientificamente e legalmente difendibili di tutte le 27 milioni di applicazioni", ha affermato King.

La FDA ha approvato una manciata di sigarette elettroniche come alternative per i fumatori adulti. Tutti gli altri prodotti sul mercato, compresi i marchi più importanti come Juul, sono in attesa di revisione o ritenuti illegali dalle autorità di regolamentazione.

Un lobbista dell'industria ha detto al comitato che la FDA ha creato un mercato insostenibile respingendo oltre il 99% delle richieste presentate dalle aziende.

I legislatori hanno anche ascoltato la testimonianza di una studentessa delle scuole superiori che ha affermato di essere diventata dipendente dalla nicotina dopo aver provato uno svapo di “ghiaccio al mirtillo” in terza elementare.

"Pensavo di godermi solo i sapori, ma presto il mio cervello di quattordicenne desiderava sempre di più la nicotina", ha detto Josie Shapiro di Seattle. “Ho provato a smettere di svapare più e più volte, ma è davvero, davvero difficile. »

La FDA e il Dipartimento di Giustizia hanno bandito circa una mezza dozzina di aziende di vaporizzazione per la vendita di prodotti che potrebbero attrarre i giovani, ma molti altri produttori continuano a rilasciare nuovi prodotti, per lo più vaporizzatori usa e getta che non possono essere ricaricati e vengono gettati via dopo l'uso.

Il vice procuratore generale aggiunto Arun Rao ha detto ai senatori che i regolatori del Dipartimento di Giustizia e di altre agenzie hanno segnalato che il problema dello svapo “è una priorità per il ramo esecutivo”. »

“Sono contrario ai segnali”, ribatté Durbin. " Fare qualcosa ! »

Lunedì, la FDA e il Dipartimento di Giustizia hanno annunciato una nuova task force governativa, che includerà il servizio postale degli Stati Uniti e altre agenzie, per cercare di risolvere il problema. Questa misura è stata raccomandata nel 2022 da un panel esterno che ha esaminato i reclami di lunga data sul programma del tabacco della FDA.

Il senatore repubblicano Thom Tillis ha definito la tempistica dell'annuncio una "trovata politica" e ha criticato l'assenza di altre agenzie federali dall'iniziativa, tra cui la Customs and Border Protection (CBP).

"Se il momento della formazione della task force non fosse la prova della mancanza di serietà della FDA nell'affrontare l'afflusso di sigarette elettroniche illecite, l'esclusione del CBP dalla task force lo rende ancora più chiaro", ha affermato Tillis, che rappresenta la Carolina del Nord, la nazione principale produttore di tabacco. Ha esortato i funzionari a concentrare gli sforzi di controllo sui marchi cinesi, piuttosto che sui grandi produttori nazionali come Reynolds American.

La FDA può indagare e raccomandare i casi, ma solo il Dipartimento di Giustizia può perseguire i casi. I pubblici ministeri federali possono rifiutarsi di perseguire casi per una serie di ragioni, tra cui priorità concorrenti, debolezze del caso o potenziali ripercussioni di una sconfitta in tribunale.

Usando le proprie autorità, negli ultimi anni la FDA ha inviato centinaia di lettere di avvertimento ai negozi di vaporizzatori e ai produttori di sigarette elettroniche. Ma quelle lettere hanno avuto scarso effetto nel dissuadere le aziende dal violare le regole della FDA e dall’introdurre nuovi vaporizzatori.

Gli analisti del settore stimano che i vaporizzatori usa e getta costituiscano dal 30 al 40% del mercato dello svapo, valutato intorno ai 7 miliardi di dollari. I due marchi di vaporizzatori usa e getta più venduti, Breeze ed Elf Bar, hanno generato più di 500 milioni di dollari di vendite lo scorso anno, secondo i dati sulle vendite al dettaglio Nielsen analizzati da Goldman Sachs.

Entrambi i marchi sono stati sanzionati dalle autorità di regolamentazione della FDA ma rimangono ampiamente disponibili, in alcuni casi con nuovi nomi, loghi e gusti. Più della metà dei 2,8 milioni di adolescenti statunitensi che hanno svapato lo scorso anno hanno riferito di utilizzare Elf Bar.

King ha osservato che prodotti come Elf Bar non possono essere venduti legalmente in Cina perché il governo cinese ha vietato le sigarette elettroniche non aromatizzate al tabacco.

“Non puoi venderli in Cina ma puoi venderli negli Stati Uniti?” » ha risposto il senatore John Cornyn del Texas. Il repubblicano ha promesso di introdurre una legislazione per affrontare quello che ha definito lo “status quo scandaloso e inaccettabile”. »

Nel complesso, lo svapo tra gli adolescenti è diminuito del 60% rispetto al suo picco storico nel 2019, dopo la pandemia di COVID-19, le nuove restrizioni legate all’età e i divieti sugli aromi sulle sigarette elettroniche e altri prodotti del tabacco.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore e corrispondente Svizzera. Vapoteuse da molti anni, mi occupo principalmente di notizie svizzere.