Top banner
DOSSIER: Perché il "fai da te" è così popolare?

DOSSIER: Perché il "fai da te" è così popolare?

Se un anno fa, la produzione di e-liquid era piuttosto riservata ai vapers già avviati, i produttori di e-liquid si sono adattati a un mercato in forte espansione. Oggi il " Fai da te “(Fai da te) è un vero successo al punto che tutti i produttori di e-liquid escono uno dopo l'altro per fare il proprio succo in casa. In cosa consiste il fai da te? Perché sta facendo così tanto? Rappresenta il futuro nel mercato degli e-liquid? Vapoteurs.net ti offre un file completo e unico su questo fenomeno che cresce ogni giorno di più.


CHE COSA È "fai da te"? COME FUNZIONA ?


Fai da te è una parola inglese che significa " Do It Yourself »In francese« Fai da te". C'è il fai-da-te per quasi tutto e nello svapo puoi realizzare la tua attrezzatura (mod, box, drip-tip ...) così come i tuoi e-liquid. Creare il tuo e-liquid è diventata una vera abitudine per gran parte dei vapers e ci sono molte ragioni per questo. Quindi, ovviamente, per creare il tuo e-liquid da solo, devi già avere alcune conoscenze di base:

1) Uso di base con o senza nicotina.
Per fare il tuo e-liquid, avrai bisogno di quella che viene chiamata la base, di cui può essere composta glicole propilenico, di glicerina vegetale o un mix dei due prodotti. Sta a te scegliere la tua proporzione che, in generale, si scompone come segue: 50% / 50% - 80% / 20% - 70% / 30% - 60% / 40% - 100%. Inoltre, questa base può contenere o meno nicotina nelle proporzioni di tua scelta (0mg / 3mg /6mg/ 9mg/ 12mg /14mg /16mg /18mg). Il vantaggio di avere la base pronta non è di dover gestire la nicotina pura, se non vuoi avere la nicotina nel tuo e-liquid, hai l'opportunità di trovare il propilene separatamente

2) Uso di aromi o concentrati.
Una volta scelta la base, ovviamente bisognerà condirla. Ci sono due possibilità per questo: il più semplice è usare "concentrati" che puoi dosare semplicemente (di solito 10% o 15%). Per il calcolo è abbastanza semplice: se vuoi fare 30ml di e-liquid e il concentrato è dosato al 15%, dovrai farlo (30 x 15) / 100 = 4.5ml. Per 30 ml di e-liquid, avrai quindi bisogno di 25,5 ml di base e 4,5 ml di concentrato. L'interesse del concentrato risiede nella semplicità e nel tempo piuttosto ridotto di " ripido »Del tuo e-liquid. Per gli aromi, questo risulta essere un po 'più noioso e richiederà molti test prima di ottenere un e-liquid di qualità. L'utilizzo degli aromi è più destinato alle persone che vogliono realizzare un e-liquid che assomigli davvero a loro e che hanno tempo da perdere.

3) Uso di additivi.
Se decidi di utilizzare gli aromi, il tuo e-liquid potrebbe non avere sapore se non aggiungi additivi. C'è tutta una serie di prodotti che puoi usare per ammorbidire, addolcire o aromatizzare il tuo e-liquid: Ethyl Maltol, Furanol, Cristalli mentolo, Noce moscata, Dolcificante, Koolada, Noce moscata, Peperoncino, Vanillina… Ma sappi che se la possibilità di creare una ricetta può essere motivante, padroneggiare questi additivi nella progettazione e nel dosaggio non è facile.

Se vuoi saperne di più la composizione di un e-liquid, come "immergere" un e-liquid o se vuoi iniziare adesso fare il tuo primo succo non esitate a consultare le nostre recensioni:

- recensione : Composizione di un e-liquid
- recensione : Steeper un e-liquid
- recensione : Le Diy - Come funziona?
- recensione : Le Diy - Come funziona? Aromi, Basi, Nicotina
- recensione : Crea tu stesso l'e-liquid 1er

 


PERCHÉ MI PIACE GLI E-LIQUIDI AI VAPOTOLI?


Se il fai-da-te ha fatto una svolta nel mercato degli e-liquid è per diversi motivi, primo fra tutti l'aspetto finanziario che per molti vapers è una scelta determinante. È chiaro che " fatto in casa "Risulta essere molto più redditizio rispetto all'acquisto di e-liquid già pronto. Conta intorno 5 10 di euro per 10 ml di e-liquid già pronto contro 0.60 ct a 1 euro per 10ml di e-liquid “Fai da te”, tanto da dire che la differenza è più che evidente! Se il fatto di aver avviato lo svapo ti fa risparmiare denaro, andare al fai da te potrebbe permetterti di fare ancora di più, perché alla fine non è il materiale che costa ma il carburante utilizzato.
Inoltre, siamo onesti ... Gli atomizzatori di ultima generazione consumano molto di più di prima e per molte persone diventa difficile spendere diverse centinaia di euro di e-liquid al mese!

Ovviamente questo non è l'unico motivo per cui i vapers adorano il " Fai da te“, Riuscire a creare la tua ricetta fa parte del fascino della cosa. Quindi, prendendoti il ​​tempo per testare i tuoi aromi, è possibile creare il tuo e-liquid esattamente come piace a te! E i brand lo hanno capito bene, molti di loro offrono quindi i loro migliori aromi concentrati in modo che tu possa rifare il tuo e-liquid a casa con il dosaggio che desideri.


CI SONO REGOLE DA SEGUIRE PER CREARE I TUOI E-LIQUID DA TE?


Se vuoi preparare e-liquid senza nicotina, non c'è nulla da temere perché il rischio sta nel suo utilizzo. Dal momento in cui devi maneggiare la nicotina, devi proteggerti perché ha la proprietà di passare attraverso la pelle. L'impiego di occhiali e guanti ti proteggerà dal maltrattamento. Nel caso abbiate delle mani a base di nicotina, ricordatevi di lavarle immediatamente per evitare spiacevoli effetti causati da un sovradosaggio (mal di testa, nausea, ecc.). Inoltre, lo faremo sconsigliamo fortemente di creare la propria base con pura nicotina, questo risulta essere più pericoloso e un uso improprio potrebbe rivelarsi catastrofico.

 


QUESTO E 'SICURO PER FARE E-LIQUID A CASA?


E sì! C'è anche la domanda se il Fai da te »Non comporta rischi per la salute. Come sappiamo non abbiamo in casa la possibilità di applicare le misure sanitarie che esistono in un laboratorio specializzato. Quindi c'è necessariamente un rischio nel creare il tuo e-liquid ma in quali proporzioni ...? È difficile saperlo. Inoltre, recentemente, diversi professionisti hanno attirato l'attenzione spiegando che la miscela di più gusti potrebbe successivamente creare una preparazione di scarsa qualità o addirittura dannosa. È ovvio che in chimica normalmente non possiamo divertirci a mescolare tutto e sebbene la nostra visione delle cose ci porti a mescolare secondo il nostro buon senso, in pratica non è così semplice.

E ci sono anche livello di diacetile come acetil propionile che sono esclusivamente dovuti agli aromi e che non possiamo controllare creando noi stessi i nostri liquidi elettronici. Ovviamente, non tutti i professionisti stanno guardando a questo livello ma ancora.

 


"FAI DA TE" RAPPRESENTA IL FUTURO NEL MERCATO E-LIQUID?


In termini assoluti, è chiaro che " Fai da te »Rappresenta il futuro del mercato degli e-liquid e per realizzarlo basta guardare il numero di produttori che ora offrono questa opportunità. I vapers come tutti i consumatori vogliono avere il miglior e-liquid possibile al prezzo più basso possibile e attualmente c'è solo il " Fai da te Che offre questa possibilità. Sembra ovvio che con l'esplosione di questo nuovo mercato, tutti i produttori dovrebbero essere costretti a iniziare offrendo generalmente concentrati dei loro "prodotti di punta". Inoltre il TPD (Trasposizione della direttiva sul tabacco) dovrebbe consentire al mercato del fai da te di esplodere all'inizio del prossimo anno prima del divieto.


DOVE TROVARE COSA FARE E-LIQUID?


Ci sono molti negozi che offrono tutto il necessario per preparare i tuoi e-liquid fatti in casa, ecco alcune possibilità per aiutarti a trovare la tua strada:

- Marca " revolute« : Base con e senza nicotina, aromi, additivi, concentrati
- Marca " Fuu«  : Base con e senza nicotina, concentrato
- Marca " AL«  : Base con e senza nicotina, aromi, materiali
- Marca " SOLUB-sapore«  : Base con e senza nicotina, aromi, additivi, concentrati, materiali
- Marca " Inawera«  : Base con e senza nicotina, aromi, additivi, concentrati, materiali
- Marca " Molinshop«  : Base con e senza nicotina, aromi, materiali
- Marca " Bordo2«  : Base con e senza nicotina, aromi, materiali
- Marca " Mac Diyer«  : Base con e senza nicotina.
- Marca " Vincent nei vapes«  : Base con e senza nicotina
- Marca " Fai da Te e Vap«  : Base con e senza nicotina, aromi, additivi, concentrati, materiali
- Marca " Vapmisty«  : Base con e senza nicotina, aromi, additivi, concentrati, materiali

- Aromi e concentrati : T-succo , Sapore d'arte, revolute, Bordo2, Inawera, Molinshop, Solubarôme, Capella, Sapore all'ovest, L'apprendista del profumiere, AL, Vampire vape, Il fuu, Quaglie di succo, Jin & Juice, Reign Drops, Fai e vape, Mount Baker Vapor, T-SVAPO, Vapmisty, I buoni aromi, I peccati capitali 7, Profecía, Giardino di Wera, Tino D'milano,

 

 

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore e corrispondente Svizzera. Vapoteuse da molti anni, mi occupo principalmente di notizie svizzere.