Top banner
Top banner
PERSONE: Jan Kounen, il suo amore per lo svapo e le difficoltà con Vape Wave

PERSONE: Jan Kounen, il suo amore per lo svapo e le difficoltà con Vape Wave

In una recente intervista ai nostri colleghi di Tecnica, Jan Kounen, Regista, produttore e sceneggiatore francese di origini olandesi guarda al suo amore per lo svapo ma anche all'aspetto militante in cui si è rinchiuso per diversi anni per produrre " Vape Wave".


 »VAPE WAVE MI HA PRESO 2 ANNI E MEZZO ED È TROPPO DIFFICILE! " 


In un'intervista che alla base riguardava la ruota (monoroue o ruota elettrica), il regista, produttore e sceneggiatore francese Jan Kounen che conosciamo bene nel mondo dello svapo ripensa alla sua esperienza in questo mondo molto speciale.

 »Sono curioso di molte cose. Quindi li provo. E a volte uno di loro diventa così importante per me che mi viene voglia di farne un film. È il mio lato militante. Questo è stato il caso della sigaretta elettronica. Io, che fumavo, mi sono accorto che grazie allo svapo potevo smettere di fumare facilmente divertendomi ancora con la nicotina, che non è molto pericolosa infatti, è come la caffeina ... queste sono le altre sostanze pericolose. In breve. Interessandomi allo svapo, ho incontrato un'intera comunità, ho potuto accedere a molte informazioni e, poiché sono un regista, a un certo punto ho voluto condividere ciò che stavo imparando. Ciò ha dato Vape Wave (documentario uscito nelle sale nel 2017 sullo svapo come rivoluzione culturale, ndr). " 

Alla domanda se sarebbe stato disposto a fare lo stesso tipo di lavoro di ruota militante, Jan Kounen risponde senza mezzi termini:

 »No, ho fermato i docus militanti sull'incontro con le persone perché Vape Wave mi ha portato via due anni e mezzo della mia vita, è troppo difficile. L'ho fatto una volta, non lo farò più. ".

Un'intervista completa con Jan Kounen da leggere dai nostri colleghi in Tecnica.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.