Top banner
SALUTE: No vaping per smettere di fumare secondo i nuovi consigli dell'HCSP

SALUTE: No vaping per smettere di fumare secondo i nuovi consigli dell'HCSP

Oltre ad essere un vero e proprio dialogo tra sordi, diventa la storia infinita! È con stupore che scopriamo il nuovo parere consultivo du Alto Consiglio di sanità pubblica (HCSP) rilasciato pochi giorni fa. Secondo gli "esperti", lo svapo non dovrebbe essere proposto come strumento per smettere di fumare dagli operatori sanitari, per mancanza di prospettiva sui suoi benefici e rischi... Questa nuova opinione che sostituisce un precedente del 2016 rimane comunque un notevole passo indietro rispetto ai numerosi studi disponibili fino ad oggi.


VAPING "NON CONDANNATO" DALL'HCSP, FUMATORI SE...


Lo svapo non dovrebbe essere offerto come strumento per smettere di fumare dai professionisti della salute, per mancanza di prospettiva sui suoi benefici e rischi, crede l'Alto Consiglio della Salute Pubblica (HCSP). " Gli operatori sanitari che supportano un fumatore in un processo di disassuefazione dal fumo devono utilizzare trattamenti farmacologici o meno che abbiano dimostrato la loro efficacia.“, Come i cerotti o le gomme alla nicotina, giudica questo organo consultivo in un parere pubblicato lunedì.

Secondo lui, " conoscenze insufficienti basate sull'evidenza da offrire (sigarette elettroniche) come aiuti per smettere di fumare nella gestione dei fumatori da parte degli operatori sanitari". " I potenziali benefici e rischi dell'uso a medio o lungo termine di sigarette elettroniche con o senza nicotina non sono stati ancora stabiliti.“, prosegue l'HCSP, che vuole studi sull'argomento.

Vero terremoto all'inizio dell'anno 2022 o la speranza è rimasta, l'HCSP dichiara senza alcun gene di non condannare completamente questi prodotti, che possono " essere utilizzato al di fuori (o in aggiunta al) supporto nell'ambito del soin". Anche se molti fumatori potrebbero essere salvati da questo strumento di riduzione del rischio, è comunque una condanna definitiva quella che l'Alto Consiglio della Sanità Pubblica ha appena pronunciato a favore di milioni di consumatori di tabacco.

Questo parere sostituisce un precedente del 2016, in cui l'HCSP riteneva che lo svapo potesse “ essere visto come un aiuto per fermare o ridurre il consumo di tabacco". L'Alto Consiglio della sanità pubblica ha quindi compiuto un vero passo indietro e questo comportamento non sarà senza conseguenze per la salute di molti fumatori francesi che desiderano tuttavia liberarsi dal tabacco.

Trova l'opinione completa sui benefici-rischi delle sigarette elettroniche dall'HCSP à cette adresse

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.