Top banner
STUDIO: Il doppio consumo di sigaretta elettronica / tabacco non riduce il rischio cardiovascolare

STUDIO: Il doppio consumo di sigaretta elettronica / tabacco non riduce il rischio cardiovascolare

Ci sono molti "fumatori di vapore"! Eppure, se l'intenzione è giusta, fumare e usare sigarette elettroniche non ridurrebbe il rischio cardiovascolare. In ogni caso, questo è ciò che un nuovo studio condotto dai ricercatori del Scuola di salute pubblica dell'Università di Boston (BUSPH).


LA COMBINAZIONE VAPORE / TABACCO NON È LA SOLUZIONE GIUSTA!


Un nuovo studio condotto da ricercatori del Scuola di salute pubblica dell'Università di Boston (BUSPH), pubblicato sulla rivista "Circulation" rivela che le sigarette elettroniche combinate con il fumo potrebbero non ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

« Il duplice uso di sigarette / sigarette elettroniche sembra essere dannoso per la salute cardiovascolare quanto il fumo esclusivo ", afferma l'autore principale dello studio, il dott. Andrew Stokes. Secondo questo specialista, circa il 68% delle persone negli Stati Uniti che “svapano” fuma anche sigarette tradizionali.

"Se le sigarette elettroniche vengono utilizzate per smettere di fumare, le sigarette dovrebbero essere completamente sostituite e dovrebbe essere consigliato un piano per sbarazzarsi di tutti i prodotti del tabacco. » Per giungere a questa conclusione, i ricercatori hanno utilizzato i dati di 7130 partecipanti allo studio PATH (Population Assessment of Tobacco and Health).

Il lungo ritardo tra l'esposizione al tabacco e l'insorgenza di malattie cardiovascolari rende difficile misurare a breve termine come i nuovi prodotti del tabacco, come le sigarette elettroniche, influenzano la salute cardiovascolare. Per questo i ricercatori hanno invece cercato la presenza di due precisi biomarcatori (caratteristica misurabile con precisione, utilizzati come indicatore di una funzione dell'organismo, di una malattia o dell'azione di un farmaco) in tutti questi volontari: infiammazione cardiovascolare e stress ossidativo, due noti predittori di eventi cardiovascolari come attacchi di cuore (infarto miocardico) e insufficienza cardiaca.

Hanno quindi scoperto che i partecipanti che svapavano esclusivamente non avevano più probabilità di soffrire di infiammazione cardiovascolare o stress ossidativo rispetto ai partecipanti che non fumavano né vaporizzavano. Ma i partecipanti che fumavano e vaporizzavano entrambi non avevano meno probabilità di mostrare questi biomarcatori rispetto ai partecipanti che fumavano esclusivamente sigarette tradizionali.

Il team scientifico specifica che un " Il crescente numero di ricerche indica altre aree della salute danneggiate dallo svapo », E questa non è la prima volta che lei stessa ha lavorato su questo argomento poiché uno dei suoi studi precedenti ha indicato che lo svapo da solo può aumentare il rischio di malattie respiratorie di oltre il 40%.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Pop-up di Natale